BIO-MIMETIC

È possibile aumentare la sostenibilità dei processi industriali per la produzione di polimeri, mantenendo o aumentando allo stesso tempo la competitività delle imprese?

Il progetto BIO-MIMETIC ha dimostrato l’uso di risorse rinnovabili come alternativa strategica ai combustibili fossili: sono stati usati diversi tipi di biomassa come fonte di lignina.

Partendo da diverse fonti di biomassa, BIO-MIMETIC è stato in grado di ottenere lotti omogenei e costanti di lignina. La lignina è stata trasformata nei nuovi biopolimeri grazie a processi enzimatici rispettosi dell’ambiente sviluppati nell’ambito del progetto che in particolare hanno coinvolto gli enzimi laccasi, tirosinasi, lipossigenasi.

Utilizzando i nuovi biopolimeri, nel progetto sono stati ottenuti 4 prodotti per la cura della casa e della bellezza: un detersivo per lavastoviglie, un detergente per superfici rigido compatto, una crema per la pelle e una maschera per la pelle. Una valutazione del ciclo di vita ha verificato la sostenibilità ambientale dei nuovi biopolimeri utilizzati in quattro diversi prodotti di consumo.

Le tecnologie sviluppate all’interno del progetto mostrano degli importanti benefici ambientali:

  • riduzione  di CO2 , sostituendo le materie prime fossili con materie prime provenienti da biomassa
  • eliminazione di solventi tossici / nocivi rispetto alle controparti sintetiche;
  • ridotta intensità energetica all’interno di processi produttivi più sicuri e puliti a temperatura ambiente, riducendo la dipendenza dalle energie fossili e riducendo il rilascio di gas serra;
  • riutilizzare i rifiuti dall’industria agro-alimentare.

Il nostro ruolo nel progetto

CiaoTech (Gruppo PNO) ha condotto e supervisionato diverse attività del progetto BIO-MIMETIC. In particolare:

  • Abbiamo supportato i partner nella stesura del loro exploitation plan all’interno del progetto.
  • Abbiamo coordinato le attività di Dissemination & Communication aiutando i partner ad identificare gli stakeholder, i policy maker, i ricercatori e gli investitori potenzialmente interessati all’innovazione sviluppata